Territorio

“La Buona Creanza” sorge in
Via Guglielmo Marconi

Percorrendo i vicoli del centro storico di Gravina in Puglia, tra Palazzi ed edifici monumentali. Il più importante è il Palazzo Ducale Orsini, in Piazza della Repubblica, proprietà della famiglia Orsini che ha governato a Gravina per cinque secoli, arricchendola di numerose e significative opere d’arte.

Tra scale e strette viuzze è possibile raggiungere il meraviglioso habitat rupestre, nel quale furono scavati nel tufo: il santuario della Madonna della Stella, la cripta di San Vito Vecchio e la chiesa di San Michele delle grotte.
Un’imponente e suggestiva struttura ad archi è il maestoso Ponte-acquedotto, costruito alla fine del XVII secolo, che collega i due versanti della Gravina, nonché le due sponde dell’omonimo torrente.
L’atmosfera che si vive passeggiando nel cuore della città è fantastica e tutta da scoprire.



Centro storico ricco di stradine che si intrecciano attorno alla bellissima cattedrale per poi sprofondare nella gravina.
Dal ponte dell'acquedotto si ammira lo splendido panorama dall'altro versante della gravina.


“Grana dat et vina" ("offre grano e vino"), attribuito alla città da Federico II di Svevia, il quale amava questa città tanto da definirla "giardino di delizie". Egli, infatti, fece realizzare in loco un castello, del quale restano delle rovine visitabili, che aveva la funzione di ospitare lui ed i suoi uomini, prima e dopo le battute di caccia svolte nel territorio murgiano.

Gravina in Puglia

CITTA' D'ARTE E DI CULTURA

PRENOTA ORA
Italiano